Gli aminoacidi
Conosci le loro funzioni?

Biocenter Srl

Gli amminoacidi sono le unità di base che compongono, attraverso i legami peptidici, le proteine.
Si tratta di molecole organiche che appartengono alla categoria dei composti organici azotati, cioè formati da carbonio – C, idrogeno – H, ossigeno – O e azoto – N.
Gli aminoacidi hanno un ruolo fondamentale nelle funzioni relative al metabolismo cellulare e sono assolutamente necessari per l’accrescimento, la manutenzione e il rinnovamento delle cellule e dei tessuti che compongono il nostro organismo – sintesi proteica.

Possiamo, quindi, dire che gli aminoacidi – e le proteine – sono necessari per la nostra salute e per la nostra sopravvivenza.
Alcuni di essi vengono sintetizzati dal nostro organismo, altri devono necessariamente essere assunti tramite un’alimentazione che preveda un sufficiente apporto di proteine, che possiamo reperire sia in alimenti di origine animale che in alimenti di origine vegetale.

Le funzioni degli aminoacidi


Gli amminoacidi svolgono funzioni importantissime nel nostro organismo. Sono coinvolti:
• nella produzione energetica
• nella risposta immunitaria
• nella sintesi di ormoni e vitamine
• nella trasmissione degli impulsi nervosi
• nella produzione di energia
• come catalizzatori in molti processi metabolici

La classificazione degli aminoacidi


Conosciamo in tutto una ventina di amminoacidi, classificati in essenziali, condizionatamente essenziali e non essenziali.

• Gli amminoacidi essenziali


Si tratta di quegli aminoacidi di cui il nostro organismo necessita assolutamente per la sua salute e sopravvivenza, ma che non è in grado di sintetizzare autonomamente, per cui vanno assunti tramite l’alimentazione, e sono: istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano, valina.

• Gli amminoacidi condizionatamente essenziali


Questi aminoacidi sono pur sempre indispensabili per il corretto funzionamento dei nostri meccanismi biologici, ma non strettamente necessari alla sopravvivenza. Vengo definiti condizionatamente essenziali perché la loro essenzialità si esplica solo in determinate condizioni.

Il corpo riesce a produrne attraverso diversi processi, ma possono essere anche integrati con l’alimentazione.
Essi sono: arginina, asparagina, glutammina, glicina, prolina e tirosina.

• Gli amminoacidi non essenziali


Anche gli aminoacidi non essenziali vengono sintetizzati dal nostro organismo, di solito in quantità sufficienti a soddisfarne il fabbisogno. Questi sono: alanina, acido aspartico, asparagina, acido glutammico, serina, selenocisteina, pirrolisina.

Gli amminoacidi nell’alimentazione


Vista la loro importanza, dobbiamo sapere quali sono per noi le fonti da cui trarre le proteine e, quindi, gli aminoacidi di cui abbiamo costantemente bisogno.
Le carni, le uova, il pesce e i latticini ci forniscono le cosiddette proteine nobili, così definite poiché contengono tutti gli aminoacidi essenziali in quantità e in rapporti equilibrati.
Possiamo trovare buone quantità di aminoacidi anche in alimenti di origine vegetale, anche se, in questo caso, parliamo di proteine incomplete, in quanto si caratterizzano per una carenza o totale mancanza di alcuni amminoacidi essenziali. Ad esempio: le proteine dei cereali sono carenti di lisina e triptofano, quelle dei legumi forniscono buone quantità di lisina ma sono carenti in metionina. È per questo che in un’alimentazione plant-based si deve attentamente curare il bilanciamento dell’assunzione di verdure, cereali e legumi, in modo da soddisfare le richieste fisiologiche dell’organismo.


Vedi il nostro catalogo online
Scegli la categoria di prodotto che ti interessa e acquista a prezzo scontato.