Mangiare Riso fa Bene
Tutte le sue qualità

Biocenter Srl

Mentre in Cina e in Giappone il riso è l’alimento più consumato quotidianamente, quello che soddisfa circa la metà dei fabbisogni energetici giornalieri, in Italia non ha, purtroppo questa rilevanza, nonostante sia da lungo tempo coltivato con successo in tutto il Nord del Paese.
Eppure il riso è un’ottima alternativa alla pasta, che detiene, ovviamente, il primato dei consumi giornalieri in Italia.

In più, non tralasciamo un dettaglio di una certa importanza: mangiare riso fa bene e vediamo adesso perché, facendo un raffronto proprio con la pasta.

• Il riso cotto è un alimento meno calorico e più saziante della pasta, grazie all’amido in esso contenuto, che determina l’assorbimento di notevoli quantità di acqua in cottura tanto da farne triplicare il volume e ridurre sensibilmente il potere calorico.

• È vero che la pasta contiene più proteine, ma quelle del riso hanno un valore biologico superiore.

• Il riso non ha glutine, per cui è l’alimento perfetto per chi è affetto da celiachia.

riso

• Nel riso è presente una buona percentuale di lisina, un amminoacido essenziale, che, invece, scarseggia in tutti gli altri cereali.

• Il riso è maggiormente digeribile, poiché il suo amido è costituito da granuli di piccole dimensioni.

• Tra tutti i cereali, il riso è quello dotato del minor potenziale allergenico. Proprio per questo viene utilizzato nelle cosiddette “diete di esclusione”, ovvero in quei regimi alimentari dove si parte da una base sicura di cui fa parte anche il riso, che non genera reazioni avverse, per poi introdurre gradualmente i possibili alimenti che possono generare intolleranze ed essere così facilmente identificati.

• Per chi soffre di diabete, il riso integrale è un’ottima alternativa alla pasta, visto che ha un indice glicemico più basso.

• Il riso è l’alimento raccomandato nel caso si soffra di specifiche patologie: per il suo modesto contenuto proteico è adatto ai nefropatici e a coloro che sono affetti da fenilchetonuria; in più, trattandosi di un alimento antiurico, viene consigliato dai medici agli ammalati di gotta e in condizioni di iperuricemia.

Quanto detto vale sia per il riso bianco che per il riso integrale. C’è però da specificare che quest’ultimo è comunque da preferire: nella parte esterna dei chicchi di riso è contenuta una buona quantità di fibre, vitamine e sali minerali che, durante il processo di molitura, vengono eliminati.

 insalata riso rosso

insalata di riso rosso

Quale riso scegliere? Il riso integrale, essendo particolarmente ricco di fibre ed avendo un elevato potere saziante, è perfetto nelle diete ipocaloriche e per combattere la stitichezza. Il riso nero, invece, è particolarmente ricco di proteine: ne ha circa il doppio rispetto al comune riso bianco. Il riso basmati, infine, è la varietà con meno grassi: può essere utilizzato come primo piatto ma anche come sostituto del pane.



Vedi il nostro catalogo online
Scegli la categoria di prodotto che ti interessa e acquista a prezzo scontato.