Scopriamo la Calendula
Tutte le sue proprietà

Biocenter Srl

La Calendula è una pianta erbacea utilizzata anche come ornamento in virtù dei suoi bei fiori dal tipico colore che va dal giallo chiaro all’arancio scuro, che fioriscono dall’inizio della primavera fino all’autunno.
Questa pianta è conosciuta sin dall’antichità per i suoi usi pratici e per i suoi effetti benefici sull’organismo. Ad essa è legata anche una diffusa credenza popolare: i contadini osservano i fiori di calendula per fare le previsioni del tempo – se al mattino rimangono chiusi molto probabilmente pioverà.

Proporietà benefiche


Ad oggi è molto conosciuta per le sue innumerevoli proprietà benefiche, provate da secoli di utilizzo e da numerosi studi.
La Calendula officinalis, infatti, è ampiamente utilizzata in erboristeria, ma anche nella medicina popolare e nella medicina omeopatica.
La droga è costituita dai fiori interi o parzialmente frammentati e dalle foglie e si possono sfruttare le sue preziose virtù sia tramite l’assunzione per bocca che tramite l’uso topico. Possiamo trovare la Calendula sottoforma di olio essenziale, tintura madre, pomate e gel, tisane e prodotti cosmetici di ogni tipo.

Tecnicamente, a rendere questa pianta così graziosa un portento della natura è la sua ricchezza di flavonoidi – rutinoside, rutina, isoquercetina, narcisina – mucillagini, triterpeni penta ciclici, carotenoidi – betacarotene, licopene, calendulina, luteina e xantofille – polisaccaridi, fitosteroli, idrossicumarine.

Calendula: uso topico


Ad uso topico l’olio essenziale di calendula ha un’attività antimicrobica, antivirale, disinfettante e antibatterica. Lo si trova, infatti, come ingrediente di molti prodotti che svolgono questa funzione, oppure lo si può aggiungere direttamente alla propria crema, pomata o unguento preferiti – ne bastano pochissime gocce, meglio evitare gli eccessi che potrebbero provocare reazioni irritative.

Crema alla Calendula Weleda

Calendula: uso orale


Assumendo la Calendula oralmente, invece, le sue funzioni sono: emmenagoga e antispasmodica – è utile, quindi, in caso di dismenorrea, ristabilendo il flusso mestruale e diminuendo l’intensità del dolore legato al ciclo – coleretica e ipolipidemizzante, ovvero è in grado di ridurre sia i livelli elevati di colesterolo sia quelli dei trigliceridi.

Viene spesso utilizzata anche contro le affezioni delle mucose orofaringee – gengiviti, stomatiti, piorrea, paradontite – e delle vie aeree superiori – faringiti e tonsilliti. In questi casi non va ingerita, ma va utilizzata per fare degli sciacqui – si trova in commercio, per esempio, nei collutori.

Calendula per la cosmesi


Possiamo trovare la Calendula anche in molti prodotti cosmetici, dove svolge il ruolo di agente attivo dalla funzione emolliente, idratante, lenitiva, rinfrescante e riepitelizzante.
È perfetta per le pelli secche, delicate e che si arrossano facilmente; è ottima per le irritazioni da pannolino, per la pelle sensibilizzata dal sole, dal vento e dal freddo, nonché per le pelli screpolate e in caso di scottature e piccole ustioni, esercitando un’azione cicatrizzante.







Vedi il nostro catalogo online
Scegli la categoria di prodotto che ti interessa e acquista a prezzo scontato.